Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

The guardian- Salvataggio in mare

Pubblicato su da Lucia Collo

The guardian- Salvataggio in mare

Buongiorno carissimi,

iniziamo la discussione di oggi con un film che mi ha colpito particolarmente:

The guardian- Salvataggio in mare, un film del 2006 diretto da Andrew Davis con protagonisti Kevin Costner ed Ashton Kutcher.

TRAMA tratta da wikipedia

Il capo di 1ª classe Ben Randall è un veterano dei Guardia Costiera degli Stati Uniti, con alle spalle innumerevoli salvataggi in mare. Il suo matrimonio è da tempo in crisi e la moglie Helen lo ha appena lasciato. Durante una delle spedizioni di salvataggio, per prestare soccorso ad un peschereccio, a causa di una tragica fatalità tutto il suo equipaggio perde la vita, tra cui il suo migliore amico Carl. Segnato nel fisico e nello spirito a Randall viene offerta la possibilità di addestrare un gruppo di reclute aspiranti aerosoccorritori, riluttante accetta. Nel gruppo spicca il ribelle ed ambizioso Jake Fischer. Ben inizia ad addestrare a modo suo i giovani cadetti, stravolgendo le regole tradizionali e scontrandosi più volte con la spavalderia di Jake. Ma Ben vede nel ragazzo le carte giuste per diventare un ottimo guardacoste.

Durante il lungo e rigido addestramento, Jake conosce la bella insegnante Emily. Una volta divenuto a tutti gli effetti guardacoste, Jake viene assegnato alla CG Air Station Kodiak in Alaska a protezione del Mar di Bering, divenendo così collega di Ben Randall. Jake affronterà la sua prima vera missione con Ben, salvare due uomini rimasti bloccati in una caverna, Jake se la cava alla grande ma Ben rimane impietrito dopo aver rivissuto la tragedia nella quale ha perso il suo equipaggio, così si rende conto che è giunto il momento di concludere la sua gloriosa carriera. Ma quando Jake si trova in difficoltà su un peschereccio che sta per affondare da un momento all'altro, Ben andrà in suo soccorso. Al momento di risalire sull'elicottero, il cavo che reggeva il peso dei due uomini inizia a cedere, così Ben si vede costretto a sacrificarsi per salvare l'amico e si lascia cadere in mare, morendo gloriosamente.

KEVIN COSTNER biografia tratta da wikipedia

Kevin Michael Costner (Lynwood, 18 gennaio 1955) è un attore, regista, produttore cinematografico e musicista rock statunitense.

Alto 1.86 m, Costner ha lontane origini tedesche, irlandesi e cherokee (il nonno era mezzo cherokee, discendente di una popolazione indiana dell'Oklahoma). Negli anni ottanta si fa conoscere, aumentando di film in film la sua popolarià, e lavorando con i grandi del cinema statunitense. Ai Premi Oscar 1991 gli è stata assegnata la statuetta come miglior regista. Il riconoscimento è giunto alla sua prima esperienza dietro la macchina da presa, per il film Balla coi lupi (del 1990), che ha vinto anche l'Oscar al miglior film, oltre ad altre sei statuette; il successo planetario della pellicola consacrerà l'attore come vera e propria icona di un cinema coraggioso, lontano dalle mode.

Il successo sarebbe continuato nel corso degli anni novanta con film quali Robin Hood - Principe dei ladri, JFK - Un caso ancora aperto fino a Un mondo perfetto, dove avrebbe espresso una grandissima performance, paragonabile a quella di Balla coi lupi. In séguito, tuttavia, Costner non è riuscito a bissare il grande successo riportato, in particolar modo successivamente a Waterworld (1995, da lui prodotto ed interpretato, che fu il film più costoso girato sino ad allora) ed a L'uomo del giorno dopo (1997).

Negli anni 2000 ha interpretato per lo più commedie, ma anche film d'impegno (Thirteen Days) o thriller (Il segno della libellula - Dragonfly) ancora però senza però tornare al pieno successo. Da segnalare però la sua terza regia, Terra di confine - Open Range, altro western apprezzato sia dal pubblico che dalla critica, che ha mostrato ancora l'impegno e il coraggio dell'attore-regista a cimentarsi con un genere non molto fortunato al botteghino e in parte dimenticato dal pubblico.

È appassionato di baseball e ha girato alcuni film incentrati su questo sport, tra cui L'uomo dei sogni e Gioco d'amore.

Sposatosi nel 1978 con Cindy Silva, sua compagna al college (che gli ha dato tre figli), si è separato nel 1994. Si è sposato nuovamente nel 2004 con Christine Baumgartner, di diciannove anni più giovane, da cui ha avuto un figlio a maggio del 2007. Un secondo figlio dalla Baumgartner, arriva agli inizi del 2009.

Nell'estate 2007 Costner ha intrapreso una nuova carriera, quella di musicista rock and roll. In settembre, alla guida di una band e imbracciando una chitarra folk elettrificata, ha tenuto nel Nuovo Messico un concerto a titolo gratuito per le riprese del film Swing Vote. Il 25 ottobre e il 26 ottobre si è esibito al Teatro Brancaccio di Roma mentre sullo sfondo del palcoscenico scorrevano le immagini dei suoi film. Del 2010 la pubblicazione dell'album Turn it On che Costner porta anche in tour in molti paesi europei entrando anche nella Top 30 dei dischi più venduti in Germania.

CURIOSITA'

Il film è stato girato in Alaska, California e Oregon. Dopo che una serie di uragani ha colpito il sud degli Stati Uniti nel 2005, la produzione si è trasferita in Louisiana, girando molte scene a New Orleans e Shreveport. Alcune scene sono state girate presso la Barksdale Air Force Base di Bossier City e anche al Camp Minden a Minden, sempre in Louisiana.[1]

Le scene in mare sono state girate grazie all'utilizzo di un'enorme piscina, costruita da imprenditori locali ingaggiati dalla produzione. Gli effetti speciali, come le superfici oceaniche, le onde, gli spruzzi e la pioggia, sono stati creati da Flash Film Works a Hollywood e dalla Fusion CI Studios di Los Angeles.[2]

Una delle reclute del corso è interpretato da Mark Gangloff, nuotatore olimpico medaglia d'oro al XXVIII Olimpiade di Atene. Clancy Brown interpreta il Capitano William Hadley, stesso grado e nome del personaggio che interpretava ne Le ali della libertà del 1994.

PROFUMO DI RECENSIONE

Questa pellicola merita almeno una visione perchè al di là del tema nautico e dell' aereo soccorso mette in luce quanto le nostre esperienze ci segnino, invalidando e/o avvalorando le nostre scelte future.

Un film che fa riflettere sul valore delle cose, sui sentimenti e sul significato e l'essenza dell'eroe che non veste calzamaglie e occhialini ma sofferenza e sacrificio.

The guardian è un film che ti lascia qualcosa e che ti fa pensare che esistono ancora "mestieri" che non si scelgono per lo stipendio ma per una vocazione che nasce dall'intimo.

Se non l'avete mai visto vi consiglio di farlo sono sicura non ve ne pentirete.

Il mio profumo termina qui come sempre aspetto a vostra opinione e i vostri suggerimenti.

Grazie a tutti alla prossima.

The guardian- Salvataggio in mare

Commenta il post

anna santese 02/14/2014 23:14

umhh ho guardato il film...non mi è per nulla piaciuto...troppo triste e tragico per i miei gusti, anche se ben fatto mi par ovvio...

giusy 02/14/2014 12:55

ma sai che non l'ho visto? ne ho sentito parlare ma non ho mai avuto il piacere di gustarmelo....leggendo la trama e la tua recensione mi hai incuriosita ulteriormente.....spero di trovare il dvd a noleggio!

Giorgia contu 02/13/2014 20:25

Cavoli, quando passo da te scopro sempre nuovi film e libri, anche questo mi manca, però lo voglio assolutamente guardare!!

Rossana 02/13/2014 16:11

Ciao Lù. Mi pare che questo mi manca o se l'ho visto, sarà stato tempo fa e non lo ricordo. Il tuo suggerimento lo tengo comunque presente, non so se lo andrò a cercare di proposito, ma se dovesse girare in tv o anche nei canali Sky, non cambierò canale. Grazie per l'ottima recensione. ciao

marcella sicca 02/13/2014 16:07

Un bellissimo films che me ha piaciuto molto, non sapevo tutti questi particolare