Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Up

Pubblicato su da Lucia Collo

Up

Buongiorno carissimi,

iniziamo la discussione di oggi con un film animato: "Up".

Up è un film d'animazione del 2009 scritto e diretto da Pete Docter e Bob Peterson.

È il decimo lungometraggio realizzato dai Pixar Animation Studios in co-produzione con la Walt Disney Pictures, ed ha aperto il 62º Festival di Cannes il 13 maggio 2009. È stato il secondo film di animazione della storia ad essere stato candidato agli Oscar come miglior film dopo La bella e la bestia nel 1991, ottenendo 5 candidature in totale.

È il primo film della Pixar ad essere realizzato anche per la proiezione in formato digitale tridimensionale Disney Digital 3-D, e la colonna sonora è stata composta da Michael Giacchino, già compositore dei film Pixar Gli Incredibili e Ratatouille.

Il film ha vinto 2 Premi Oscar nel 2010: miglior film d'animazione e migliore colonna sonora

TRAMA Tratta da wikipedia

Carl Fredricksen è un bambino statunitense di 8 anni che, nel 1929, sogna di avventurarsi in Sud America per raggiungere le Cascate Paradiso, come il suo idolo l'esploratore ventiduenne Charles Muntz, il quale vi è andato poiché deve catturare vivo un animale raro, se vuole tornare in pista, dato che era stato screditato sotto accusa di falsificazione di ossa, e tutto questo, come suo ultimo appello, Carl lo vede, un giorno, nel cinegiornale in bianco e nero al cinema. Quel giorno, il bambino, mentre torna dal cinema, incontra Ellie, una bambina maschiaccio, con il suo stesso sogno. Tra i due nasce un grande sentimento e divenuti adulti, si sposano e vanno a vivere insieme nel loro ex-club, ora una casa, con Carl che lavora come venditore di palloncini nello stesso Zoo dove lavora Ellie. Come ogni coppia, però, dovranno scontrarsi coi problemi della realtà quotidiana come le bollette, il fatto che la coppia non possa avere figli ed infine gli acciacchi dell'età, dopo la pensione. Proprio quando Carl compra i biglietti per il viaggio in Sudamerica, sua moglie Ellie, ormai troppo anziana e malata, muore.

Nel 1999, dopo 70 anni di fallito tentativo, la vita sembra non offrire più a Carl abbastanza tempo per realizzare il sogno di un viaggio avventuroso come voleva sua moglie Ellie, di cui è ancora innamorato. Come se non bastasse, la sua casa è nel bel mezzo ad una serie di lavori che hanno completamente distrutto il suo vecchio quartiere. Un giorno arriva un bulldozer che accidentalmente urta la sua cassetta delle lettere. Uno degli operai cerca di aggiustarla, ma Fredricksen infuriato lo ferisce alla testa con una bastonata; pur essendo troppo anziano per costituire una minaccia viene obbligato al ricovero in casa di riposo.

Per sfuggire al ricovero ha l'idea di far volare la sua casa utilizzando i palloncini gonfiati con elio che gli sono avanzati. Durante il volo bussa alla sua porta Russell, un bambino scout di 8 anni, rimasto sulla veranda di casa mentre veniva da lui, come il giorno prima, per aiutarlo ed avere poi il distintivo-scout di "assistenza agli anziani", l'ultimo che gli manca tra gli altri distintivi, per avere il medagliere completo e ricevere così le attenzioni del padre vedovo, sempre in viaggio per affari. Sarà con Russell che Carl Fredricksen intraprenderà il viaggio dei suoi sogni in Sudamerica, dove arriverà dopo una lunga tempesta. Sul posto incontrano Kevin, un incrocio tra uno struzzo e un pavone di dimensioni enormi e Dug, un cane dotato di un collare che gli consente di parlare.

Dug è un cane goffo e un po' tonto che decide di mettersi in viaggio con Carl e Russell, dichiarando di voler prendere Kevin come prigioniero. Dopo aver fatto un po' di strada, Kevin scappa via, tornando dai suoi piccoli. In quel momento, Carl e Russell vengono attaccati da Alfa, Beta e Gamma, tre cani, che come Dug dispongono dei collari, che vogliono portare Carl e Russell dal loro padrone. Così accade, e così Carl scopre che il loro padrone è Charles Muntz, il suo idolo. Quest'ultimo li invita a cena nel suo dirigibile. Mentre sono nella sala da pranzo, però, Muntz dice che sta dando la caccia a Kevin e che a causa di questa sua ossessione per lei (Kevin è una femmina infatti) ha ucciso molti altri che tentavano di imitarlo. Sfortunatamente, Muntz si accorge che Kevin è nella casa di Carl, e per questo, fa inseguire lui e Russell dai suoi cani. Grazie all'aiuto di Kevin e Dug, che si è ribellato da Muntz, i due si salvano. Ma nell'inseguimento Kevin resta ferita, così Carl e Russell decidono di aiutarla a tornare a casa dai suoi piccoli.

Proprio quando sembra che Kevin sia libera, torna Muntz, che riesce a intrappolare Kevin. Mentre Carl sta andando a liberarla, Muntz da fuoco alla casa, costringendo Carl a scegliere tra la sua casa e Kevin. Carl salva la casa e lascia che Muntz catturi Kevin. Subito dopo afferma di non volerla più aiutare Kevin e sgrida Dug dicendo che è colpa sua se Kevin è stata catturata. Dug si allontana deluso. Carl così riparte per le cascate, seguito da Russell, triste per Kevin.

I due arrivano così alle cascate. Mentre è in casa, Carl, sfogliando il libro delle avventure lasciatole da Ellie, scopre per caso un messaggio di quest'ultima, non avendolo mai notato prima, che dice che non ci voleva un viaggio per accontentarla, poiché la sua avventura è stata la sua vita insieme a lui: "grazie per queste avventure, ora vivine una tu". Così Carl capisce cosa è giusto fare e decide di aiutare Kevin. Ma quando sta per dirlo a Russell, quest'ultimo stacca alcuni palloncini dalla casa, e li usa per raggiungere il dirigibile di Muntz, per liberare Kevin. Carl lo segue subito dopo, insieme a Dug, tornato perché vuole bene a Carl. Quest'ultimo, così, decide di tenerlo con sé.

Dopo aver salvato Russell, che stava per cadere dal dirigibile, Carl trova e libera Kevin. In quel momento, Carl si trova davanti Muntz e così i due lottano a bastonate e con le dentiere, mentre Dug lotta con i cani e Russell cerca di tornare nella casa di Carl, per aiutarlo contro il cane Beta ed i bombardieri, poi sconfitti. Durante la lotta, Muntz muore, cadendo dal dirigibile nel tentativo di uccidere Russell. Così Carl, Russell e Dug riportano Kevin dai suoi piccoli e le dicono addio. Subito dopo, prendono il dirigibile di Muntz e tornano a casa, con Dug e gli altri cani, che ora sono amici di Carl perché Dug ha spodestato il cane Alfa sostituendosi ad esso. Grazie a Carl, Russell riesce poi a ottenere il distintivo che cercava, e diventare così un esploratore della natura, per guadagnarsi la stima del padre. Da quel giorno, Carl, proprietario del dirigibile, resterà con Russell e Dug, giocando con loro e godendosi quella meravigliosa avventura che è la vita.

PETE DOCTER tratto da wikipedia

Peter Hans Docter (Bloomington, 10 agosto 1968) è un regista, sceneggiatore, animatore e produttore statunitense.

È stato nominato sei volte ai Premi Oscar grazie ai lungometraggi animati Toy Story - Il mondo dei giocattoli (nel 1996 all' Oscar alla miglior sceneggiatura originale), Monsters & Co. (nel 2002, come miglior film d'animazione e miglior sceneggiatura originale) e Up (nel 2010, ancora per il miglior film d'animazione e la miglior sceneggiatura originale). Proprio per quest'ultimo si è aggiudicato l'ambita statuetta, portando la Disney-Pixar al suo quinto trionfo su sette nomination.

PROFUMO DI RECENSIONE

Partendo dal presupposto che sono sempre un pò reticente a guardare film d'animazione perchè seguendo i miei bimbi è inevitabile che ne sia sommersa ma devo dire che questo cartone animato mi ha stupito e colpito molto.

Sinceramente credo che sia più per "grandi" che per bambini, perchè le tematiche di contorno e di sottofondo sono così pregnanti che prescindono la storia principale.

Siamo portati a riflettere sull'essenza dell'amore, sulla famiglia, sui valori moderni.

Per scoprire che a volte i sogni che facciamo da bambini cambiano ma non necessariamente in peggio.

La vita stessa è un avventura che ci riempi di esperienze e di prove.

Attraverso la visione di questa pellicola, si percepisce quanto siamo diversi e quanto i nostri sogni siano comuni, per capire alla fine che non importa dove ci condurrà la vita, nè se avremo davvero realizzato ciò che avevamo prestabilito, ma aver goduto ogni singolo giorno di viaggio

Ogni cambio di rotta, ogni evento apparentemente contrario ha riempito il nostro libro d'avventure spostandone l'itinerario ma non il senso.

Non è tanto importante la meta ma i compagni di viaggio.

Un film d'animazione che consiglio sinceramente.

Il mio profumo di recensione termina qui, ora attendo come sempre le vostre opinioni.

Alla prossima.

Up

Commenta il post

emanuela giord. 02/28/2014 20:07

conosco qst film l'ho visto un apio di volte , è davvero bello, è uno dei preferiti di mio fratello

Megghy 02/27/2014 23:13

Che carino questo Cartoon, mi piace lo voglio andare a vedere con le mie piccoline :)

tizyb 02/27/2014 22:51

non ho lettoil finale della trama perchè è un film che non ho ancora visto e che vorrei vedere e tu lo consigli, di sicuro lo guarderò presto!

anna cascino 02/27/2014 21:03

sembra carino sarei curiosa di vederlo lo propongo ai miei figli

raffaella 02/27/2014 20:59

questo film lo visto tre volte con i miei bimbi, forse sono l'unica che piange quando muore la moglie....