Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

La lettera scarlatta

Pubblicato su da Lucia Collo

La lettera scarlatta

Buongiorno carissimi,

iniziamo la discussione di oggi con La lettera scarlatta (The Scarlet Letter) un film del 1995 diretto da Roland Joffé.

Interpretato tra gli altri da Demi Moore, Gary Oldman e Robert Duvall, è ispirato al famoso romanzo di Nathaniel Hawthorne: La lettera scarlatta.

TRAMA tratta da wikipedia

Nel 1667 Hester Prynne, moglie di un colono partito in una guerra contro gli indiani, arriva nel Massachusetts. Qui conosce il reverendo Arthur Dimmesdale e i due scoprono di amarsi ma decidono di respingere i loro sentimenti. Quando il marito di Hester, Roger, viene dato per morto in una battaglia contro gli indiani e il suo corpo non è stato ritrovato a causa dell'alta marea, Hester e Arthur si confessano il loro amore e diventano amanti.

Tempo dopo, Hester rimane incinta e Roger ritorna; viene perciò processata affinché lei dica chi è il nome del padre, ma lei si rifiuta di dirlo e viene dapprima incarcerata e poi viene bollata sui vestiti con l'infamante lettera A di adultera.

Con ciò, viene derisa dai suoi compaesani con un ragazzo che la segue ad ogni passo con il suo tamburo suonandolo al suo passaggio.

Deciso a trovare la sua vendetta, Roger decide di cercare l'amante della moglie; viene perciò a conoscenza della relazione tra Hester e Arthur.

Una sera, Hester riceve la visita di un colono che, venuto a conoscenza della relazione extraconiugale della donna, tenta di violentarla, ma Hester lo mette in fuga bruciandogli l'occhio e puntandogli un fucile. Uscito di casa, il colono viene ucciso da Roger dopo averlo scambiato per Arthur e convinto di aver finalmente trovato la sua vendetta. Il giorno seguente, Roger capisce di aver ucciso l'uomo sbagliato e, preso dai rimorsi, si suicida impiccandosi.

A causa dell'omicidio commesso da Roger, i coloni dichiarano guerra agli indiani, proprio nell'istante in cui Arthur stava per essere impiccato dopo aver rivelato di essere lui il padre di Pearl, la bambina di Hester.

Dopo la battaglia, Hester seppellisce Roger, si riunisce con Arthur e la figlia Pearl, assieme ai quali lascia il Massachusetts per andare in Carolina, dove potranno finalmente vivere in pace ed essere una famiglia.

DEMI MOORE biografia tratta da wikipedia

Nacque in una difficile situazione familiare: suo padre Charles Harmon abbandonò sua madre Virginia poco prima che lei nascesse, costringendola a includere il cognome del patrigno, Danny Guynes, al posto di quello del padre. Guynes cambiava frequentemente lavoro, cosa che la costrinse a traslocare ben 40 volte nella sua infanzia: in uno di questi frequenti viaggi, Moore perse parte della vista dall'occhio sinistro e fu costretta a portare una lente a contatto speciale.

Trascorse la maggior parte della sua infanzia e della sua adolescenza nei sobborghi di Pittsburgh. I genitori erano diventati nel frattempo alcolisti e in un momento di follia il padre si suicidò inalando monossido di carbonio dal tubo di scappamento della sua auto.

Nastassja Kinski, sua amica di infanzia, convinse la Moore ad iscriversi alla Fairfax High School di Hollywood, un istituto dove studiò recitazione. A sedici anni divenne un'attrice a tutti gli effetti e nei primi anni ottanta esordì lavorando in televisione alla serie General Hospital . Tuttavia continuò avere un carattere instabile e difficile.

A 18 anni sposò il musicista Freddy Moore, da cui divorziò nel 1985, mantenendone il cognome a scopi lavorativi. Dal 1987 al 2000 è stata sposata con l'attore Bruce Willis dal quale ebbe tre figlie: Rumer (1988), Scout LaRue (1991) e Tallulah Belle (1994). Nel settembre del 2005 ha sposato l'attore Ashton Kutcher, di 15 anni più giovane. Dopo la separazione annunciata nel novembre 2011[2], la coppia ha divorziat

Dopo aver superato la crisi, si fece successivamente notare in ruoli cinematografici via via più significativi in Una cotta importante (1984) di Jerry Schatzberg, St. Elmo's Fire (1985) ancora di Joel Schumacher, A proposito della notte scorsa... (1986) di Edward Zwick, Non siamo angeli (1989) di Neil Jordan, ed emergendo definitivamente come romantica protagonista di Ghost - Fantasma (1990) di Jerry Zucker.

Nel 1991, durante la sua seconda gravidanza, posò nuda per la rivista Vanity Fair.

Soprannominata Gimme Moore (gioco di parole su gimme more, "dammi di più") a causa dell'esosità delle richieste che poneva prima di partecipare ad un film, ebbe una parte significativa in Codice d'onore diRob Reiner. Da quel momento in poi si verificò una svolta nel suo cinema: incominciò infatti ad accettare ruoli sexy e decisamente erotici che le fecero guadagnare anche un nuovo nomignolo, Demi goddess("semi-dea"). Particolare successo ebbero Proposta indecente (1993) per la regia di Adrian Lyne); Rivelazioni (1994) di Barry Levinson, pellicola che fece scalpore per alcune scene di sesso esplicito con la Moore protagonista, e Striptease (1996) di Andrew Bergman, fil per il quale la diva statunitense ottenne 12 milioni di dollari.

Nel 1996 e 1997 si aggiudicò il Razzie Awards quale peggior attrice dell'anno per Il giurato, Striptease e Soldato Jane e sempre nel 1996 il Razzie Awards alla peggior coppia in compagnia di Burt Reynolds perStriptease, nel 2003 come peggior attrice non protagonista per Charlie's Angels - Più che mai.

PROFUMO DI RECENSIONE

Questa pellicola come il lbro ti entra dentro e ti conduce attraverso la sua visione a immedesimarsi con la protagonista.

Per l'epoca una donna "decisamente moderna" forte, intraprendente che parte da sola per vivere in un colonia che doveva essere un nuovo inizio e una nuova conquista.

Ma la sua indole passionale e indipendente le crea molte difficoltà e viene mal vista dalla ristretta comunità bigotta e paurosa.

La sua aurea spaventa i personaggi in alto e per bene del posto e quando s'innamora del prete ricambiata, tutto diventa più complicato.

In fondo lei è una donna sposata che attende il marito, un importante medico.

Per fortuna o destino la nave che conduceva a bordo il marito viene presa ostaggio dagli indiani autoctoni che uccidono tutti tranne l'uomo che portano al villaggio con loro.

Il medico iniziato a tutte le pratiche della tribù, è un uomo dall'anima cattiva e malvagia e per questo viene allontanato.

Intanto Ester e il prete giunta la notizia della presunta morte del marito finiscono per cedere alla passione e lei resta incinta.

Per non rivelare il nome dell'uomo che l'ha sedotta subisce sei mesi di carcere mentre il marito torna a casa sotto mentite spoglie.

Una pellicola appassiante e cruda che pone l'accento su temi come la visione della donna, l'adulterio, la caccia alles treghe, le guerre tra conquistati e conquistatori.

Un film che merita la visione per capire che l'amore vero valica ogni confine e che c'è sempre un tributo da pagare per la propria cattiveria.

Avrei da dirvi molte altre cose ma lascio a voi il piacere di scoprirle.

Se avete domande, suggerimenti o informazioni da dare lasciatemi pure un commento, sarò felice di leggerlo.

Alla prossima.

La lettera scarlatta

Commenta il post

sonia 05/22/2014 11:49

un film davvero molto bello che mi suscita molti ricordi. grazie, mi hai fatto venire voglia di rivederlo

Giovanna LB 05/22/2014 09:59

Grazie per averci parlato di questo film, io non l'ho mai visto ma dopo aver letto la trama mi piacerebbe molto vederlo.

michela 05/22/2014 09:42

ho visto il film tantissimo tempo fa e mi è piaciuto molto, ma come sempre succede in questi casi,forse non è fedele al libro..
Sarà la mia prossima lettura estiva.

ç

giusy 05/21/2014 16:57

hai ragione questo capolavoro ti fa immedesimare proprio nei personaggi! non ho letto il libro ma il film seppur molto lungo lo rivedo sempre con molte emozioni!

anna cascino 05/21/2014 14:58

un libro ed un film bellissimo da vedere e da leggere più di una volta