Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Interstellar

Pubblicato su da Lucia Collo

 

Buongiorno carissimi,

iniziamo la discussione di oggi con un film avvincente che ci porta nello spazio. Parleremo di Interstellar, un film di fantascienza del 2014 diretto da Christopher Nolan.

TRAMA tratta da  wikipedia

Nel XXI secolo, il pianeta Terra sta diventando un ambiente inabitabile per l'uomo: il cibo infatti scarseggia perché solo poche colture resistono alla "piaga", un flagello naturale che si nutre di azoto e che consuma l'ossigeno dell’atmosfera. Per di più, immani tempeste di sabbia rendono la vita quotidiana impossibile. Il genere umano è dunque destinato all'estinzione entro due generazioni al massimo. Cooper, ingegnere ed ex-pilota della NASA, vive e lavora nella sua fattoria con la sua famiglia: suo suocero Donald e i suoi figli Tom e la dodicenne Murphy (chiamata Murph). Sua moglie invece è deceduta anni prima. La piccola Murph, prodigio della matematica, assiste nella sua stanza a stranissimi fenomeni quali la caduta di libri e di altri oggetti dalla libreria: la sua conclusione è che la stanza sia infestata da un "fantasma" invisibile che sembra cerchi di comunicare con lei in codice Morse. Durante una grande tempesta di polvere, il fantasma forma strisce di sabbia sul pavimento. Cooper intuisce possa trattarsi di codice binario e ottiene così delle coordinate geografiche. Decisi a svelare il mistero, dopo un giorno di viaggio lui e Murph arrivano nel punto indicato dalle coordinate: lì la strada termina nel nulla. Immediatamente vengono catturati e condotti in quella che si rivelerà essere la base segreta della NASA, localizzata nel centro NORAD e guidata dal professor John Brand e da sua figlia Amelia, valente biologa.

Il professor Brand capisce che Cooper è stato "scelto", dunque gli rivela il piano della NASA per salvare l'umanità. Per prima cosa gli svela l'esistenza di un cunicolo spazio-temporale, o wormhole, apertosi 48 anni prima in prossimità di Saturno, e secondo gli scienziati, opera di una civiltà superiore, esseri penta-dimensionali che intendono aiutare il genere umano. Il cunicolo infatti conduce ad un'altra galassia e a nuovi pianeti, i quali potrebbero costituire la nuova "casa" dell'umanità. Dieci anni prima la Nasa aveva infatti lanciato la missione Lazarus, inviando dodici astronauti su altrettanti pianeti, attraverso il wormhole. Tre astronauti su dodici, Miller, Edmunds e Mann, hanno inviato dati promettenti relativi a tre pianeti, sui quali sembrerebbe possibile sopravvivere, e orbitanti attorno a un buco nero chiamato Gargantua. Il professor Brand chiede a Cooper di dirigere e pilotare la missione esplorativa che, a bordo dell'astronave Endurance, raggiungerà i tre pianeti; se uno di essi risultasse abitabile, Cooper dovrà ritornare sulla Terra per guidare l'esodo dell'umanità, a bordo di enormi stazioni spaziali. La tecnologia per costruire le stazioni non è però ancora perfezionata. Il professor Brand è comunque fiducioso che un giorno riuscirà a risolvere le iper-complesse equazioni della teoria del tutto che consentirebbero la costruzione delle stazioni. Cooper comprende che la missione rappresenta l'ultima possibilità di salvezza per l'umanità e accetta di prendervi parte; non può però rivelare i dettagli ai suoi figli, per non spaventarli sul futuro. La piccola Murph, vivendo la partenza come un tradimento del padre, che forse non rivedrà più, si rifiuta di salutarlo.

Il resto dell'equipaggio dell'Endurance è composto dalla stessa Amelia, dagli scienziati Romilly e Doyle, e dai robot semi-senzienti TARS e CASE. Dopo due anni di viaggio fino a Saturno, la nave Endurance (una struttura radiale composta da 12 moduli), finalmente attraversa il tunnel spaziale, nel quale le leggi della fisica perdono di significato. Il primo pianeta che raggiungono è quello esplorato da Miller. Il pianeta risulta così vicino a Gargantua che la gravità del buco nero rallenta lo scorrere del tempo: ogni ora trascorsa sulla superficie del pianeta equivale a sette anni sulla Terra. Mentre Amelia, Cooper e Doyle compongono la squadra di sbarco, Romilly rimane sull'Endurance per acquisire dati sul buco nero. Il pianeta si rivela però totalmente inospitale e inabitabile, ricoperto da un unico oceano percorso da un gigantesco e distruttivo moto ondoso. Miller, sulla superficie da un paio d'ore secondo il tempo del pianeta, è verosimilmente deceduta quando la sua nave è stata investita da un'onda. La squadra di sbarco rischia di subire la stessa sorte: al sopraggiungere di una immane onda, Doyle rimane ucciso e la nave, piena d'acqua, non potrà ripartire se non dopo alcune ore. Quando Cooper e Amelia raggiungono finalmente l'Endurance, sono trascorsi ventitré anni dalla loro partenza e Romilly è visibilmente invecchiato.

Sulla Terra, Murph è diventata adulta e lavora come scienziata alla NASA, aiutando il professor Brand che ancora non ha risolto le equazioni. Solo in punto di morte, Brand confida a Murphy di aver risolto quell'equazione ben prima della partenza di Cooper e di aver capito che la sua soluzione non permette di sviluppare le navi che avrebbero potuto portare in salvo gli abitanti della Terra. L'unica salvezza per la specie umana è quindi rappresentata dal "piano B" sempre predisposto da Brand: far nascere una nuova popolazione umana su un altro pianeta da embrioni congelati presenti a bordo dell'Endurance, condannando però gli umani ancora presenti sulla Terra a morire. Murph è sconvolta da queste rivelazioni, ma capisce altresì che il piano originario potrebbe ancora funzionare se si potessero raccogliere certe informazioni tuttavia presenti solo all'interno del buco nero, e pertanto inaccessibili.

Poiché nessuno sull'Endurance conosce i veri piani di Brand, gli astronauti continuano la loro missione. Dopo il disastroso esito della prima esplorazione, rimane carburante per raggiungere solo uno dei due pianeti restanti. Dopo una drammatica votazione (si scopre infatti che Amelia era innamorata di Edmunds), il gruppo decide di raggiungere Mann e il suo pianeta, poiché è l'unico che ancora trasmette dati. Quando Amelia, Cooper e Romilly sbarcano sulla superficie, stranamente scoprono un ambiente freddo e coperto di ghiacciai, con un'atmosfera a base di ammoniaca, del tutto inabitabile. Mann comunque è ancora vivo, e lo risvegliano dall'ibernazione. Nella base di Mann arriva la notizia della morte di Brand tramite un videomessaggio di Murph, la quale rivela però anche la verità: l'impossibilità dunque di salvare il genere umano. Cooper, che l'ascolta, decide di tornare al più presto sulla Terra.

Gli astronauti con sgomento scoprono però che il dottor Mann aveva falsificato i dati, facendo credere che il pianeta fosse abitabile, anche se non lo era, solo per sperare che giungesse qualcuno a salvarlo. Non può dunque permettere agli altri di tornare sulla Terra e tenta di uccidere Cooper. Amelia accorre in suo aiuto e riesce a salvarlo. Romilly non scampa all'esplosione del laboratorio minato dal folle Mann. Rubando una navetta, Mann raggiunge l'Endurance in orbita ma sbaglia la manovra di aggancio, causando così un'esplosione in cui rimane ucciso e che danneggia seriamente la nave. Solo l'esperienza e la determinazione di Cooper permettono a lui e ad Amelia di riprendere il controllo del veicolo e di salvarsi, a prezzo però di consumare altro prezioso carburante.

È ormai impossibile tornare sulla Terra; l'unica opzione per portare a termine almeno il piano B è raggiungere il terzo pianeta, quello esplorato da Edmunds, mediante una manovra chiamata fionda gravitazionale attorno al buco nero. L'avvicinamento al buco nero determinerà però un ulteriore ritardo di cinquantuno anni rispetto al tempo sulla Terra, ma non ci sono alternative. Affinché Amelia possa farcela, però, è necessario alleggerire la nave e Cooper e TARS si staccano dall'Endurance e si lasciano inghiottire dal buco nero. Incredibilmente Cooper non muore, ma entra in un tesseratto: un cubo quadrimensionale di un infinito spazio a cinque dimensioni, creato per l'occasione dagli esseri superiori che li stanno aiutando. In questo "non-luogo", che è la replica della stanza della figlia Murphy, moltiplicata per ognuno degli innumerevoli istanti vissuti dalla stessa Murph nella sua vita, Cooper riesce a controllare e a modificare il tempo e lo spazio. Si scopre allora che Cooper risulta essere il "fantasma" che comunicava con Murphy nella sua camera. Cooper riesce così a trasmettere a una Murph adulta i dati quantistici sulla singolarità, raccolti nel frattempo dal robot TARS dentro a Gargantua. Questi dati consentono a Murph di completare la teoria del tutto, risolvere le equazioni e controllare la gravità. Conclusa la trasmissione dei dati, il tesseratto collassa e Cooper viaggia a ritroso attraverso il tunnel spaziale; ormai allo stremo delle forze e condannato a morte certa, riappare vicino a Saturno. Secondo il tempo terrestre sono trascorsi 76 anni dalla sua partenza.

Continua...

Matthew McConaughey Biografia (tratta da  wikipedia)

McConaughey nasce a Uvalde, Texas, ultimo dei tre figli di Mary Kathleen "Kay" McCabe, un'insegnante, e di James Donald McConaughey, che gestiva un distributore di benzina prima di avviare una compagnia nel settore petrolifero. Il padre, deceduto a causa di un attacco cardiaconell'agosto 1992, prima di lavorare nel campo petrolifero è stato giocatore di football americano della NFL che ha militato nei Green Bay Packers. McConaughey ha avuto un'educazione metodista. Ha origini scozzesi, inglesi e svedesi da parte di padre e irlandesi e tedesche da parte di madre.

Cresciuto a Longview, dove ha frequentato la Longview High School, brillando sia come studente sia come atleta, oltre ad essere votato come il "più bello della scuola". Dopo il diploma conseguito nel 1988 si trasferisce per un anno in Australia, a Warnervale nel Nuovo Galles del Sud, come studente in scambio sponsorizzato dall'associazione Rotary International e per mantenersi ha praticato i lavori più umili come lavapiatti e spalatore di letame. Tornato negli Stati Uniti si iscrive alla facoltà di legge presso l'Università di Austin, ma ben presto, grazie alla lettura de Il più grande venditore del mondo, capisce che quella non è la sua strada e grazie ad uno dei suoi migliori amici, che era uno studente di cinema, inizia a prendere lezioni di recitazione e sceneggiatura.

Ha iniziato la sua carriera nei primi anni novanta partecipando al film La vita è un sogno (1993). Ha continuato ad apparire in film di vario genere tra cui l'horror Non aprite quella porta IV (1994), il thriller legale Il momento di uccidere (1996), il dramma storico di Steven Spielberg Amistad (1997), il fantascientifico Contact (1997) e la commedia EdTV (1999). Dal 2000 diventa noto come protagonista di numerose commedie leggere e romantiche, tra cui Prima o poi mi sposo (2001), Come farsi lasciare in 10 giorni (2003), A casa con i suoi (2006) e La rivolta delle ex (2009).

Dal 2010 si è dedicato a ruoli più impegnati e acclamati dalla critica, in film come Bernie (2011), Killer Joe(2011), Mud (2012), Magic Mike (2012), Interstellar (2014) e nella serie TV True Detective (2014). Ha raggiunto ulteriori successi nel 2013 per aver interpretato un cowboy affetto da AIDS nel film biografico Dallas Buyers Club, che gli è valso il Golden Globe come miglior attore in un film drammatico uno Screen Actors Guild Award e il premio Oscar come miglior attore protagonista, oltre a diversi altri premi internazionali.

Considerato un sex symbol, biondo e con un fisico statuario, è stato inserito più volte nelle classifiche degli uomini più belli del mondo. Nell'aprile 2014 la rivista Time ha incluso McConaughey nella sua annuale Time 100 come una delle "Persone più influenti al mondo".

PROFUMO DI RECENSIONE

Senza ombra di dubbio, un film affascinante che racconta, speranze e paure di un possibile vicino futuro. La ricerca di un posto sicuro dove proseguire la vita, diventa una lotta a suon di decenni. Ogni traiettoria, ogni sbaglio costa ai protagonisti anni passati in una navicella lontano da cari e familiari. Un' avventura che intreccia diverse tematiche che si ricollegano alla ricerca spasmodica di un modo per far sopravvivere il genere umano. Tra padre e figlia, entrambi geni matematici, corre un collegamento che va oltre il tempo e lo spazio, un' intesa che riesce ad essere salvifica. Tanti segnali e dejavu che ripercorrono la pellicola e che si incastrano solo alla fine quando il disegno si svela e tutto appare chiaro. Una pellicola emozionante, ricca di colpi di scena e effetti speciali. A prima impatto può addirittura risultare pesante e per certi versi incomprensibile ma via via ogni cosa, ogni collegamento tra quello che accade sulla Terra e quello che vivono gli scienziati nello spazio risulta avere un senso, un perché.

Un film coinvolgente adatto a tutta la famiglia che consiglio di dividere in due sere. Avrei da dire tante tante altre cose, ma lascio a voi il piacere di scoprirle. Alla prossima.

 

 

 

Interstellar

Commenta il post

Greta 10/15/2017 21:29

questo è il genere di film che mi piace più di tutti..... lo voglio proprio vedere

noa style 10/14/2017 11:28

Questo è il genere di film che amo... grazie per le segnalazioni...lo vedrò sicuramente||

Francesca 10/13/2017 16:49

Un film coinvolgente adatto a tutta la famiglia che non vedo l'ora di vedere. Grazie per averne parlato
Un bacione
La Fra

Irene sorini 10/13/2017 12:29

Interessante, sono molto curiosa di vederlo

marina farris 10/12/2017 16:25

Secondo te con un marito che guarda sempre e solo film di fantascienza ,me lo posso essere persa? L'ho visto e anche apprezzato,bel film!

Lucia Collo 10/12/2017 17:27

Grande ;)