Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

I ponti di Madison County

Pubblicato su da Lucia Collo

I ponti di Madison County

Buongiorno carissimi,

iniziamo la discussione di oggi su un un romanzo best-seller del 1992 di Robert James Waller: I ponti di Madison County che ha venduto oltre 50.000 copie nel mondo e da cui hanno tratto l'omonimo film diretto ed interpretato da Clint Eastwood.

TRAMA tratta da wikipedia

Il romanzo ( come poi il film) narra della storia d'amore tra Francesca, una casalinga quarantacinquenne di origini italiane, e Robert, un fotografo cinquantaduenne. La storia viene narrata attraverso i diari della donna, lasciati in eredità ai suoi due figli, ai quali decide di raccontare il tradimento compiuto verso il loro padre, affinché la possano conoscere e comprendere intimamente. Francesca e Robert si conoscono in un momento in cui la famiglia di lei è fuori città per alcuni giorni, e tra i due si crea subito una forte alchimia: dopo il primo giorno trascorso insieme, sembra quasi che non riescano a separarsi. Nascerà presto un rapporto intensissimo che durerà però solo quattro giorni. Il quarto giorno Robert le chiede di lasciare tutto ed andare via con lui. Posta dinanzi alla scelta di dover lasciare la propria famiglia e una vita scontata e monotona per rifarsi una vita finalmente appagante con l'uomo che, per la prima volta, aveva saputo esaltarne interiorità e sensualità, lei, con grande tormento, non riesce a slegarsi dalla famiglia e ripiega mestamente sull'esistenza di sempre.

Dopo la morte del marito, avvenuta quando ormai Francesca è anziana e quando lui le confessa di riconoscere di averle dato meno di quanto lei meritasse, Francesca decide di ricontattare Robert ma scoprirà che lo stesso è deceduto: le perverrà uno scatolone con molti ricordi che Robert ha lasciato per lei unitamente ad un libro di fotografie intitolato "Four Days - Remembering", a perenne memoria della loro meravigliosa quanto breve storia d'amore. Francesca si commuove, il loro sentimento è sempre stato vivo, anche nella lontananza forzata. I figli di lei, che inizialmente rimangono scioccati nell'apprendere la vicenda, della quale non nutrivano il minimo sospetto, dopo aver letto tutta la storia nei diari della madre, riusciranno a capire il dolorosissimo sacrificio che Francesca ha compiuto per la famiglia e non oseranno biasimarla per il tradimento nei confronti di Richard, il marito.

La figlia, in particolare, capirà che la propria vita matrimoniale rischia di seguire le orme di quella materna: appare chiaro che potrebbe compiere la scelta che Francesca non è stata capace di fare. In un rinnovato clima di complicità, i figli quindi riusciranno a rispettare le ultime volontà della donna (che inizialmente erano considerate inaccettabili): Francesca ha disposto infatti di essere cremata e chiede che le sue ceneri vengano gettate dal ponte su cui è iniziata la sua storia d'amore con Robert. Il film si chiude sulla scena dei figli che si recano nel luogo dove sono state scattate le prime foto di Robert a Francesca, e disperdono le ceneri della madre.

ROBERT J. WALLER tratto da wikipedia

Robert James Waller (n. 1 agosto 1939, Rockford, Iowa ) è un autore americano, noto anche per il suo lavoro come fotografo e musicista.

Waller ha conseguito il BA ('62) e MA ('64) dalla University of Northern Iowa (allora noto come Iowa State Teachers College). [1] Ha conseguito il PhD in business dal Kelley School of Business presso l'Indiana University di Bloomingtonnel 1968 .

Nello stesso anno è tornato a norme UNI e iniziò ad insegnare la gestione e l'economia, e nel 1977 divenne professore ordinario. Egli divenne decano del College of Business nel 1980 e si ritirò da quella posizione nel 1986. Ha fatto un "sette figura" donazione a Indiana University. [2]

Molti dei suoi libri sono stati sul New York Times bestseller list tra cui 1.992 di I ponti di Madison County , che era il top best-seller nel 1993. Sia quel romanzo e il suo romanzo 1995, Puerto Vallarta Squeeze sono stati tratti film. Waller attualmente risiede in Texas.

PROFUMO DI RECENSIONE

Ho preso questo romanzo quasi per caso, non so bene perché tra montagne di libri mi fosse caduto sotto'occhio. Non era propriamente il mio genere ma m'intrigava scoprirne di più.

Devo dire che è un romanzo molto scorrevole e coinvolgente.

Dà la possibilità di vivere un amore ( seppur extraconiugale) in maniera viscerale e eterna.

Chiunque l'abbia letto e/o ne abbia visionato il film credo abbia voluto respirare quell'unione di corpe e anime e perdersi in quest'amore come i protagonisti.

Un amore che valica il tempo, la distanza e si mantiene costante nell'intensità e nella profondità.

Una storia che lascia tante sensazioni, piacevoli e meno ma che fa riflettere e ci trasporta forse nell'essenza vera dell'amare.

Un libro che merita di essere letto, secondo il mio modestissimo parere.

Non conosco il film ma credo che lo cercherò per capire se possa trasmettere quello che mi ha lasciato il romanzo.

Il mio profumo di recensione termina qui, ora aspetto come sempre le vostre riflessioni e i vostri suggerimenti.

Alla prossima e grazie!

I ponti di Madison County

Commenta il post

giusy 02/05/2014 10:20

ma sai che non ho mai visto il film ne mai letto il libro???? forse sono l'unica della nostra generazione....ahahahh
ne ho sempre sentito parlare molto...ma non ho mai avuto l'occasione....chissà....c'e' sempre tempo per una lettura romantica!

Megghy 02/05/2014 10:08

Un libro coinvolgente ed emozionante, mi piace moltissimo! Anche il film è ben fatto ma il libro ha sempre tutta un'altra emozione...

anna santese 02/05/2014 00:15

anche questo letto...mi è piaciuto moltissimo, come mi è piaciuto anche moltissimo il film!

rosy pezzera 02/04/2014 19:54

ho visto il film e me ne sono innamorata, l'avrò visto una decina di volte e adesso mi hai fatto venir voglia di rivederlo

maria 02/04/2014 18:04

non ho visto nè il film nè letto il libro, ma molto interessante